Cerca
  • omegnariparte

I soliti segnali di assenza di Marchioni

Comunicato STAMPA - OMEGNA RIPARTE

Presenzialista sui social e nelle news di annunci e inaugurazioni, ma spesso assente nei momenti istituzionali e simbolici per la Città, il Sindaco Marchioni non si è smentito nemmeno questo week end.

Non è certo la prima volta ed era prevedibile che un Sindaco così poco Cittadino (nel senso di così tanto Politico e non di Omegna) sarebbe stato spesso assente dalla vita della Città in quei momenti in cui invece è chiesta la sua presenza istituzionale, ma vederne ulteriori e continue conferme non fa certo piacere.


Domenica 13 Febbraio, Omegna ha festeggiato il 78° anniversario della battaglia di Megolo, uno degli episodi più importanti della resistenza Omegnese, dove tra i dodici partigiani caduti, la Città perdeva il Capitano Filippo Maria Beltrami.


In prima fila una folta presenza istituzionale di fasce tricolori, ma non una portata dal Sindaco Marchioni, che ha delegato un suo assessore, snobbando l’evento organizzato dalla sua stessa Amministrazione.


Omegna, con decreto del presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi del luglio 2005, è medaglia d'oro al valor civile per la Resistenza e un Sindaco “culturalmente” Omegnese non diserterebbe mai questo evento, salvo casi di forza maggiore.


Imperdonabile, a meno di non voler considerare la partita Milan Sampdoria, che Sindaco e Vice Sindaco sono andati a vedere quella Domenica, comunicandolo su facebook, un caso di forza maggiore.


Per Omegna vogliamo di più.


Omegna Riparte


Nella foto la commemorazione di Domenica: molte fasce tricolori in prima fila, ma non Marchioni, assente nella Città di cui è Sindaco.

68 visualizzazioni0 commenti